Rafrart's Studio

Un ritratto è per sempre…!

Un ritratto è per sempre … frase al quanto scontata ma veritiera, un ritratto mira a rappresentare non solo i lineamenti di una persona ma anche l’anima della stessa, cosi un ritratto rappresenta l’essere nella sua forma più vera.
La scelta dei colori, le dimensioni, il supporto, anche queste sembrano cose scontate…in realtà dietro tutto, si cela un lavoro minuzioso volto a rappresentare, con particolari, le caratteristiche principali di una persona…caratteristiche che spesso sfuggono se il ritratto è solo una copia del reale!.
Oggi vi posto un ritratto di famiglia, un ritratto che inizialmente sembrava quasi impossibile per la mancanza di foto familiari uniche.
La scelta iniziale era ovvia, una foto tutti insieme, una classica tela 50 x 70 cm ed il gioco è fatto!

invece no… abbiamo voluto complicarci il lavoro per un risultato migliore e diverso.

La prima fase è stata quella di dedicarci alla scelta delle foto, molte foto, alcune anche molto simili, alla ricerca del sorriso migliore o dello sguardo o anche solo dell’espressione che più compiaceva il committente (mi piace usare questa parola, mi ricorda le origini ed il piacere di fare il mio lavoro).
In seconda fase invece abbiamo deciso le caratteristiche portanti , i colori e la tecnica.
Come sapete dai vari articoli , da me pubblicati nel tempo, io non uso mai una sola tecnica ma mi dedico alla ricerca della maggior parte delle tecniche artistiche per scovare ed indirizzare a mio piacimento l’effetto finale, per le proprie scelte di stile o anche solo per evidenziare questo o quel particolare voluto.
In questo caso ho optato per uno sfondo colorato, realizzato a spatola con colori acrilici stemperati con medium acrilico.

DSC04659

Per i ritratti invece, ho usato il bianco e nero classico che evidenzia i tratti e con lo sfondo colorato concentra l’osservatore sul carattere delle persone raffigurate e non sui tratti .
Ho scelto di rappresentare solo i volti dei componenti della famiglia, posizionando i due bimbi al centro dell’immagine ed i genitori ai rispettivi lati.
Questo fa si che a primo impatto , l’occhio si posi su loro e non sui lati della tela, aiutandomi anche da un alone più scuro nei Margini.
Le dimensioni reali dei volti sono non reali, la mamma ha un volto di dimensioni inferiori rispetto ai figli, per un armonia di immagine (come potete vedere dalla foto in basso) ho alternato il tutto.
DSC04662

Dopo l’asciugatura del fondo ho delineato i volti a matita, subito dopo con l’utilizzo dell’aerografo ho ombreggiato, con colore chiaro, le forme principali per poi definire alcuni particolari con i pastelli.
Le foto purtroppo non rendono bene, il grigio ad esempio non è una miscela di solo bianco e nero ma è un grigio caldo ottenuto miscelando anche del rosso in pigmento.
Ora però vi lascio alle foto senza rubarvi altro tempo.
DSC04658

DSC04664 DSC04665

DSC04683 DSC04682

Annunci
Questa voce è stata pubblicata il 1 dicembre 2014 alle 13:07. È archiviata in Aerografie, articoli, Portrait art con tag , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: